martedì 3 luglio 2012

Ce ne vorrebbe di tempo


Ce ne vorrebbe di tempo
per tirare fuori i nomi
dal mucchio di oggetti da macero
cresciuto dietro la casa non finita.

Anche il periodo dell’anno
finisce per contare
con l’ora del giorno
la lunghezza delle ombre
i piani di esistenza
e i tappini di latta
dei succhi di frutta
ritrovati nell'erba.

Ma è il nome del riflesso
che cambia di continuo
e sotto tutto il resto
a ruota.

Nessun commento:

Posta un commento