martedì 31 gennaio 2012

Verrà la neve

Verrà la neve, facile il presagio,
e il cambiamento attraverso il tuo sguardo.

La permanenza del riflesso è breve
per registrare un mio passaggio dentro
alle diverse configurazioni
d’aria e piccoli oggetti che rimangono
sospesi. Non vedermi è naturale.

Ma anche dopo l’inverno, più in basso,
sulla pietra serena certi segni
non si distingueranno
e passerai accanto alle mie mani
senza saperlo.