venerdì 27 giugno 2014

GG ALLIN: un ricordo a 21 anni dalla morte

GG Allin è stato uno dei più esagerati performer che mai siano apparsi sulla scena del rock.
Nessuno è riuscito ad eguagliarlo per efferatezza di gesta. Marylin Manson al suo confronto è un personaggio da cartoni animati. Una vera  e propria bestia sul palco come nella vita, Allin è morto il 28 giugno 1993 a causa di un'overdose da eroina, poche ore dopo aver suonato il suo ultimo concerto a New York. Aveva 36 anni.





Titolare di una discografia sterminata, caotica e spesso registrata malissimo, il suo stile è sempre stato fedele ad un punk rozzo e violento, sulla falsariga dei Dead Boys, ma più "sporco e cattivo". Nella sua carriera ha collaborato con una miriade di artisti bene o male tutti gravitanti nei circuiti off del punk statunitense, come gli Antiseen, ma vantando anche prestigiosi cameo da parte di musicisti quali Dee Dee Ramone (Ramones) e J Mascis (Dinosaur jr). I suoi testi sono caratterizzati da temi quali stupro, perversioni sessuali, inni alla distruzione della società e a violenze di ogni tipo. La sua ribellione non aveva niente di programmatico ma era una mera esaltazione degli istinti umani più bassi. Il titolo di una delle sue canzoni più celebri (Drink, Fight and Fuck) contiene anche l'essenza della sua filosofia,  ovvero: bere, fare a botte e scopare. Niente messaggi, niente politica: solo una ferocia animalesca e autodistruttiva.
Eppure il fascino di questo "fenomeno" è innegabile. Come non amare un simile concentrato di idiozia e comicità involontaria? Se non fosse morto sono convinto che adesso sarebbe ricco. Nessuno ha mai osato quanto lui: i sui "marchi di fabbrica" erano la defecazione sul palco, gli atti di autolesionismo e le risse con il pubblico, a cui si dedicava ogni volta che poteva e che gli hanno causato una lunga lista di arresti, pare oltre i 50. Per chi conosce l'inglese potete leggere una colorita ricostruzione della sua "prima volta" qui: http://www.meanwhilebackinpeoria.com/blog/2013/1/19/shit-happened-gg-allins-notorious-1985-vfw-show-in-creve-couer-by-bob-gordon

Il mito di GG Allin continua ancora oggi e la sua leggenda è più forte che mai. 
Una volta, anni fa,  avevo in mente di dedicare un sito web ai gruppi e agli artisti decisamente eccessivi, un portale che avrei voluto chiamare "Gente di un certo livello"... Poi non ne ho fatto di niente ma di sicuro GG ne sarebbe stato un protagonista insieme ad altri pazzi come Whitehouse e Gerogerigegege. 
Lunga vita a GG Allin!





Nessun commento:

Posta un commento