venerdì 19 febbraio 2016

Una poesia inedita

Con l’estate i lavori continuarono
solo per me che restavo a guardare
i macchinari andare avanti e indietro.

Sopra ogni pietra tolta dal terreno
destinato alla casa erano incise
parole che portavano un messaggio
chiarissimo: “Immagina altre vite”.


Nessun commento:

Posta un commento