sabato 31 dicembre 2011

Certo, al mare

L’erosione del vento
affligge le parole
alla stessa maniera della roccia.

Conversazioni vecchie di trent’anni,
diffuse come polline nei campi,
resteranno nei giorni che ho davanti.

Se non come ricordi, è difficile,
almeno sollevandosi ogni tanto,
confuse con la polvere.

Fino a quando la pioggia
non le riporti a terra,
non le consegni ai fossi, poi ai fiumi
e dopo secoli, certo, al mare.

2 commenti: